UOMO DENUNCIATO PER PROCURATO ALLARME


Ad un 36enne di Terracina gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Terracina hanno contestato il reato di procurato allarme ed è stato deferito alla Procura della Repubblica. Tutto è nato da una segnalazione giunta al Commissariato di Terracina con la quale un operatore del servizio di soccorso pubblico 113 della Questura di Milano, riferiva che presso quella centrale era giunta una comunicazione con la quale si faceva riferimento ad un gesto di follia da attuare in un non meglio indicato esercizio commerciale mediante l’esplosione di colpi d’arma da fuoco.

Tale comunicazione faceva riferimento ad un messaggio postato sul profilo Facebook dell’uomo in questione. Il personale della Squadra Anticrimine individuava in particolare tre abitazioni e facendo irruzione in una di queste rintracciava la persona indicata, sul suo profilo facebook, venivano rinvenuti i post che annunciavano la clamorosa azione criminosa. Il 36enne, incensurato, in evidente imbarazzo, risultava essere una persona incensurata e ritenuto verosimilmente incapace di compiere reati di natura violenta e messo davanti alle proprie responsabilità, ammetteva i fatti, rendendosi conto di aver commesso un grosso sbaglio.

 

Share this post