Viabilità a ostacoli in centro, strisce pedonali “fantasma”


Strisce pedonali invisibili, se la sicurezza è un optional. Ha suscitato sdegno l’immagine pubblicata su Facebook nei giorni scorsi in cui si ritrae una donna sulla sedia a rotelle che ha trovato il passaggio bloccato da alcuni scooter parcheggiati sul marciapiede del lungomare Circe. Diritti negati, inciviltà e sosta selvaggia, si è detto. Ma è solo la punta dell’iceberg. Se è vero che tante, troppe volte i cittadini non rispettano le regole e i controlli – come è stato spesso lamentato – non sono sufficienti, è anche vero che ci sono altri aspetti da considerare. Non soltanto le buche, ma anche i marciapiedi dal manto dissestato e che a volte costituiscono un serio pericolo per i pedoni. Ma come non parlare delle strisce pedonali “fantasma”? Ce ne sono ovunque, soprattutto in periferia. Ma anche il centro cittadino non fa eccezione. Basta fare una passeggiata sul lungomare, oppure in via Roma e lungo il viale della Vittoria. La segnaletica è un optional, a volte totalmente nascosta, scomparsa sotto i segni dell’usura del tempo. Un fatto naturale, dirà qualcuno. Ma quando si deciderà il Comune a eseguire i lavori, a fare la manutenzione e mettere in sicurezza le strade?

In foto: incrocio fra via Manzoni e viale della Vittoria

Share this post