Vila Tommasini: Quando la mancanza di manutenzione porta al degrado un immobile di pregio


“Negli anni 80 l’Amministrazione Comunale acquistò per circa 400 milioni di vecchie lire l’immobile di Vila Tommasini con relativo parco e, la vicinanza dell’immobile con relativo parco, posto sul lungo mare di Viale Circe, e la retrostante Viale Europa con ampio parcheggio, costituì immediatamente una delle aree maggiormente frequentate da residenti e turisti oltre che essere oggetto di manifestazioni estive – scrive in una nota Arcangelo Pallmacci – Nel corso degli anni, non si è più proceduto alla sostituzione degli alberi tagliati (Pini malati) o caduti e alla piccola manutenzione dell’immobile.
Attualmente l’immobile è destinato a Centro degli Anziani ed è frequentatissimo da bambini con relativi genitori.
Le grondaie di raccolta delle acque piovane, lungo i tetti dell’immobile da molti anni non sono più pulite e si sono trasformate in piantagione di erbacce, con il risultato che l’acqua non defluisce più lungo le grondaie e le stesse sono in più punti arrugginite, e, costituiscono un pericolo costante per chiunque si trovi a passare al di sotto delle stesse.


Le foto evidenziano in modo chiaro quanto sopra detto, e, costituiscono l’ennesima dimostrazione di quanto una mancanza di piccole manutenzioni, costanti nel tempo, può portare al degrado di un’immobile Comunale con evidenti rischi per la pubblica incolumità e a notevoli costi di ripristino delle parti, che, richiedono una loro sostituzione in quanto arrivate a uno stato tale di degrado che non sono più riparabili.
La Città e gli Amministratori del nostro Comune hanno il dovere di salvaguardare e conservare i beni comuni”.

Share this post